Chiudere un anno di costrizioni con vini in grado di contemplare un atto di liberazione. C’è tutto l’occorrente: il Chianti e Montalcino ( e l’Orcia che non ti aspetti), la Langa e la Borgogna, il Vulture e l’Irpinia, la Slovenia e persino la Lunigiana. Ah, e pure lo Champagne. Per immaginarsi un anno realmente nuovo.

by

Finalmente, dopo l’anticipazione di fine novembre, è venuto alla luce e viene distribuito in questi giorni il numero zero della rivista Verticale. Una rivista interamente dedicata al vino, tutta nuova, senza inserzioni pubblicitarie, e esclusivamente su carta, spedita in abbonamento. Ecco una intervista a tre voci, che sono poi gli ideatori di questa pazza e …

by

In un terra ricca ed assolata, vini di spessore e carattere da una famiglia di tranquilla operosità, che ha appena compiuto un efficace cambio generazionale

by

Domenica 20 marzo e lunedì 21 marzo si svolgerà la 14^ edizione di Terre di Toscana, con il consueto meraviglioso parterre di 130 produttori. Per assicurare una partecipazione in sicurezza, oltre al rispetto delle consuete regole sanitarie, i biglietti potranno essere acquistati sono on line.

by

E’ cominciato l’anno e già vorrei tornare indietro. Oggi semplicemente è morto il vino. Caro Lino, anzi, cavalier Maga Lino, sono stato onorato della tua conoscenza, dei tuoi racconti, della tua stima. Ci hai ripagato con dei vini indimenticabili, che ci hanno fatto imparare dove sta l’essenza, l’essenza delle cose. E la coerenza, e il …

by

Di come occorra trovare un argine alla diffusione scriteriata della locuzione “bollicine” per indicare i vini contenenti anidride carbonica. E di come gli spumanti italici, a volte, non abbiano timori reverenziali rispetto ai portavoce d’Oltralpe

by

Seconda puntata della cavalcata dedicata ai Supertuscan di sponda chiantigiana. Una categoria, un immaginario e un mondo intero racchiusi in 50 etichette iconiche.

by

C’è un posto, sui primi contrafforti dell’appennino parmense, a una manciata di chilometri da Fornovo di Taro, che non ha stelle né bollini, ma se ci capitate in una nebbiosa giornata invernale può regalare emozioni inaspettate. È l’Osteria di Respiccio. Non andateci se avete fretta. Non andateci se cercate l’arredamento curato, la simmetria studiata. Un’osteria …

by

Le delegazioni piemontesi dei Vignaioli Indipendenti hanno scritto all’assessore Marco Protopapa dopo le dimissioni di Matteo Ascheri da presidente di Piemonte Land of Wine

by

Questa bella confezione di Pu-erh abitava in casa dal 17, comprata a Shanghai, già allora un tè ventennale. Anno appena iniziato, positivo al coronavirus (tutto bene, i vaccini hanno fatto il loro lavoro), non avrei trovato un momento migliore per godere delle sue virtù organolettiche e magari finanche curative. Non è la mia prima volta, …

by