Terre di Toscana, cos'è e come nasce
La Storia

Terre di Toscana nasce nel 2007 nell'ambito di un ciclo di eventi chiamato "Orizzonti e Vertici", ideato a partire dal 2003 con l'intento di portare all'attenzione di operatori del settore ed enoappassionati territori (o temi) ogni volta differenti riguardanti la vitivinicoltura del nostro Paese, con la caratteristica di avere a protagonisti sempre e comunque i produttori stessi e come teatro di rappresentazione la Versilia.
Il successo travolgente riscosso da Terre di Toscana fin dalla prima edizione, a furor di popolo ci ha "obbligati" a ripeterlo. Nel 2021 avrà luogo la quattordicesima edizione.

Cos'è Terre di Toscana

L'evento accoglie centotrenta produttori provenienti da ogni angolo della Toscana, annoverando le più celebri firme regionali, dalle casate storiche alle griffe di livello internazionale, fino agli artigiani di nicchia, per offrire una proposta che risponda a criteri di rappresentanza e rappresentatività territorialie volutamente diversificata per intendimenti, approcci e stili.
Dai distretti più famosi (Montalcino, Chianti Classico, Montepulciano, Bolgheri) a quelli di lunga tradizione ( Chianti, Rufina, Carmignano, Maremma, San Gimignano, colline lucchesi e pisane) fino agli emergenti ( Val di Cornia, Orcia, Cortona e colline aretine) per arrivare alle denominazioni di frontiera ( Lunigiana, Garfagnana, Mugello, Casentino, Versilia, isole dell'arcipelago), la proposta è orientata alla presentazione delle nuove annate in commercio, arricchendosi di una straordinaria finestra sul tempo dedicata ai vecchi millesimi. Eventi nell'evento, la presenza di una sezione gastronomia abitata da veri artigiani del gusto toscani e poi le degustazioni tematiche, appuntamenti specifici per scandagliare più a fondo territori, interpreti e vocazioni.